Neuroplasticità e apprendimento

Per molti secoli la scienza ufficiale ha sostenuto che i circuiti cerebrali fossero immutabili, cablati fin dalla nascita per produrre in ogni persona esiti non modificabili dall’apprendimento e, con l’invecchiamento, che ogni cervello andasse incontro al suo declino senza possibilità di ridurlo o bloccarlo.

Queste convinzioni sono state spazzate via dalla scoperta della “neuroplasticità” quando Il neuroscienziato Eric Kandel vinse il Nobel per la medicina nel 2000 per aver dimostrato che l’apprendimento può attivare geni in grado di modificare la struttura neurale. L’utilizzo del cervello ne modifica costantemente l’architettura, e questa è anche la base delle differenze esistenti tra le persone.

L’apprendimento dipende esclusivamente dall’esistenza della neuroplasticità, la quale consente la ritenzione, rappresentazione ed elaborazione di  nuove informazioni

Per fortuna il nostro cervello si modifica ad ogni nostra nuova esperienza (nel bene e nel male), ad esempio i problemi cognitivi ai quali vanno incontro molti bambini dipendono dalla carenza di stimoli adeguati nei primi mesi/anni di vita. Così come la variabilità di risultati (nel medesimo ciclo di studi) degli studenti, dipendono dalle diverse esperienze che essi hanno fatto (o non fatto) nel loro ambiente familiare o sociale.


Bibliografia di riferimento

  • Norman Doidge (2008), The Brain That Changes Itself (PDF) – [2348 citazioni]
  • Eberhard Fuchs, Gabriele Flugge (2014), Adult neuroplasticity: more than 40 years of research (PDF) [94 citazioni]
  • Jeffrey Kleim, Theresa Jones (2008), Principles of experience-dependent neural plasticity: implication for rehabilitation after brain damage [1382 citazioni]
  • Eleonora Guglielman (2014), Il cervello plastico. Fondamenti neurofisiologici e strategie efficaci per l’apprendimento permanente (PDF)
  • Sarah McKey (2018),  6 Steps to rewire your brain (and master anything)
  • Patrizia Maiorano (2018), I neuroni specchio e la plasticità cerebrale: le nuove frontiere della riabilitazione – La voce di New York
  • Umberto Zerbini (2018), Changing Mind
  • Danilo Di Diodoro (2017), Come l’esperienza rimodella la mente – Corriere della Sera
  • Michael Merzenich (2005), Change minds for the better (PDF) [16 citazioni]
  • Hubert R. Dinse, J.C. Kattenstrotha, M. Lenz, M. Tegenthoff, O.T. Wolf  (2017), The stress hormone cortisol blocks perceptual learning in humans (PDF)