La Promozione della Salute in oncologia

Se diamo importanza all’ascolto, al dialogo e alla relazione d’aiuto, anche in oncologia possiamo parlare di Promozione della Salute.

Diversi studi dimostrano come la malattia oncologica e gli stati emotivi ad essa correlati incidano sulla qualità della vita affettiva, sociale e professionale.

Molte condizioni di psicopatologia in particolare le situazioni depressive, rappresentano fattori di rischio importanti che spesso motivano la ridotta aderenza ai trattamenti e l’alterata relazione medico-paziente, con conseguente sviluppo di “abnormal illness behavior”.

Inoltre è ormai riconosciuto come il processo di adattamento alla malattia oncologica e alla conseguente terapia si esprime attraverso un sistema complesso in cui la rete di emozioni rappresenta un canale di accesso privilegiato per gli interventi di facilitazione del processo stesso.

In oncologia, partiamo da emozioni contestualizzate e prevedibili. Solo attraverso un rapporto empatico, l’ascolto e l’avvio di una relazione di aiuto, possiamo intervenire sugli aspetti traumatici, faticosi e dolorosi dell’esperienza, evitando che gli stessi blocchino le persone nella sofferenza, nella paura e nell’esclusione dalla vita.

Poter condividere questi vissuti emotivi produce beneficio psicologico ai pazienti e “significato” al lavoro di tutti i professionisti coinvolti nel processo di cura.

(di Donatella Loiacono – Psicologa-Psicoterapeuta, Esperta in Psicologia e Psicopatologia dell’età evolutiva)

Scrivimi a: d.loiacono@restartpromozionesalute.it