Alimentare e promuovere le risorse: strategie per genitori

Nei momenti più complessi ognuno di noi si trova inevitabilmente a fare i conti con le proprie risorse e difficoltà. In questo momento storico, più che mai, diventa faticoso trovare e attivare quelle risorse messe a dura prova dall’isolamento, dalle restrizioni e da tutto quello a cui la pandemia ci ha costretti.

La popolazione di bambini, adolescenti e giovani adulti ha visto mutare i propri equilibri e routine dovendosi adattare ad insegnanti e amici in 2D. Secondo uno studio inglese più di un quarto dei bambini inclusi nella ricerca ha riportato problemi nel sonno e almeno uno su dieci si è spesso o sempre sentito solo. Inoltre, le famiglie hanno dovuto far fronte alle difficoltà socioeconomiche dettate dalle restrizioni.

Un bambino su dieci ha riportato che durante la pandemia le loro famiglie non avevano abbastanza cibo da mangiare o sono dovuti ricorrere a servizi di aiuto alimentare. Tali condizioni di stress hanno avuto una ripercussione forte anche in concomitanza con la chiusura delle scuole.

Il 12% dei bambini hanno dichiarato di non avere una connessione a internet affidabile, il 19% di non poter avere uno spazio silenzioso in cui seguire le lezioni e il 26,9% non aveva una scrivania su cui studiare (Newlove-Delgado, McManus, Sadler, Thandi et al., 2021).

I genitori, ora più che mai si ritrovano a dover far fronte a necessità e bisogni nuove. Alcune organizzazioni mondiali o associazioni di professionisti hanno stilato linee guida per facilitare il compito ai genitori in questo momento.

Di seguito alcune:

Coltivare la calma, l’ascolto e offrire rassicurazione

  1. Essere un modello positivo. I bambini reagiscono e seguono le tue reazioni, impareranno dai tuoi esempi;
  2. Sii consapevole di come parli del COVID-19. Il tuo modo di parlare del COVID-19 può aumentare sentimenti di ansia o preoccupazione nel bambino;
  3. Fornisci delle spiegazioni sul distanziamento sociale. Spesso i bambini hanno difficoltà a capire perché devono stare lontani da parenti o amici. Chiarisci loro che è importante abbassare la curva dei contagi rispettando le regole e fidandoci degli esperti. Può essere anche utile far vedere loro la curva e come cambia nel tempo
  4. Dimostra l’utilizzo del respiro profondo. La respirazione può essere uno strumento importante per calmare il sistema nervoso. Prova a fare esercizi di respirazione con il tuo bambino;
  5. Focalizzati sulle cose positive. Aiuta i bambini a connettersi virtualmente con i loro amici.

Gianni Cicinelli
psicologo psicoterapeuta associazione Restart


Referenze